L'ingrediente

L'ingrediente
...e ricordatevi sempre che l'ingrediente più importante di tutti è dividere il piatto con qualcuno che amate ....... penso che aggiunga alla ricetta un gusto speciale!

giovedì 20 ottobre 2011

Zuppetta di scoglio


ingredienti per 4
un'arzilla media
2 triglie grandi
1 scorfano grande
4 merluzzetti
8 gaberoni
6 peperoncini verdi
8 pomodori pelati ben maturi
1 peperoncino rosso piccante
olio extravergine d'oliva q.b.
2 spicchi grandi di aglio
sale q.b.
un rametto di prezzemolo fresco

Preparazione
Suggerisco questa zuppetta ogni volta che vi troverete in casa parecchio pane raffermo, infatti non tanto per il pesce, ma per il sughetto che ne ricaverete, non riuscirete a fare a meno di fare scarpette con il pane!
Per essere più precisi, il piatto non presenta troppe calorie, ma il sughetto crea assuefazione e si diventa scarpetta-dipendenti.
Ma parliamo della ricetta, lavate accuratamente i pomodori ed eliminate (a crudo) la pelle e i semi, tagliateli a dadolini e lasciateli da parte. Mettete un pò di olio in una padella, lasciate dorare gli spicchi di aglio eliminandoli appena saranno imbionditi ed aggiungete i peperoncini verdi tagliati a pezzettini molto piccoli. Lasciateli appassire per pochi minuti, quindi aggiungete i pomodori e lasciate cuocere a fiamma vivace per 5 minuti. Aggiustate di sale e aggiungete il peperoncino rosso dopo che l'avrete inciso ed eliminato un pò di semi all'interno (per  evitare che risulti troppo piccante).
Lavate e pulite accuratamente il pesce. Ricavate dalle triglie e dallo scorfano dei filetti, eliminando tutte le spine, lasciateli insaporire nel sughetto per qualche minuto a fiamma bassa e coperti.
Tagliate a pezzetti l'arzilla, eliminate la pelle aiutandovi con della carta e aggiungete al sughetto. Lasciate cuocere per qualche minuto ed aggiungete prima i merluzzetti, poi i gamberoni sgusciati e qualche testa di gambero (che prima di servire eliminerete dal resto della zuppa). Girate delicatamente con un cucchiaio, quindi aggiustate di sale, se necessario ed aggiungete il prezzemolo.



Reazioni:

Nessun commento:

Posta un commento