L'ingrediente

L'ingrediente
...e ricordatevi sempre che l'ingrediente più importante di tutti è dividere il piatto con qualcuno che amate ....... penso che aggiunga alla ricetta un gusto speciale!

martedì 24 luglio 2012

Ostriche marinate


ingredienti per 4
40 ostriche freschissime
1 limone grande non trattato
1 bicchierino di aceto di mele
olio extra vergine di oliva q.b.
peperoncino rosso dolce q.b. 
sale q.b.


Preparazione
Ogni volta che vado nel mio posto segreto per delle speciali immersioni subacquee, non so mai resistere alla tentazione di fare incetta di ostriche. Ed immancabilmente mi tocca rientrare per cucinarle quando sono ancora freschissime!
La cosa più brutta però inizia quando bisogna pulire e aprire le ostriche:vi spiego come fare in poche semplici mosse.

Appoggiare l'ostrica su un tagliere con la parte concava del guscio in basso.
Utilizzando il coltellino apposito per aprire le ostriche ed il guanto di acciaio per evitare di farvi male, procedete. 
Con una mano tenere ben salda l'ostrica e con la punta del coltello cercare di forzare il punto di congiunzione delle due valve. 
Questa operazione è la più complicata visto che il guscio dell'ostrica è sempre piuttosto frastagliato. 
E' comunque importante aprire il guscio sempre dalla più alta, dove è possibile individuare più facilmente il punto di congiunzione.
Una volta forzato il guscio, aprire l'ostrica sollevando la valva superiore facendo attenzione a non perdere l'acqua contenuta all'interno e staccando con il coltellino il mollusco attaccato al guscio, staccate la valva superiore ed eliminate eventuali residui di guscio passando velocemente l'ostrica in una bacinella di acqua e sale che avrete preparato precedentemente e staccate il mollusco dalla valva concava.
A questo punto raccogliete tutti i molluschi in un contenitore ed irrorateli con l'aceto di mele diluito con un po' di acqua, spolverate con abbondante peperoncino dolce (quello in polvere va benissimo) e lasciate marinare per un quarto d'ora.
Scolate dalla marinatura le ostriche e conditele con abbondante olio d'oliva, quindi sistematele in un piatto con delle fettine di limone e servite.




guanto e coltellino per ostriche

Reazioni:

martedì 17 luglio 2012

Crostata baci di crema e amarene



ingredienti:
320 g di farina 00
80 g di amido di mais
8 uova grandi 
300 g di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
50 g di margarina
50 g di olio di semi di girasole
500 ml latte intero
20-30 amarene sciroppate
2 limoni non trattati
1 bustina di vanillina
1 pz di sale


Preparazione
Prendete la 300 g di farina e setacciateli con 125 g di zucchero, il sale, la vanillina ed il lievito.
Aggiungete un uovo ed un tuorlo e mescolando la margarina (ammorbidita) e l'olio.
Impastate per bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, quindi coprite con la pellicola trasparente e riponete in frigorifero per 30 minuti.
Preparate la crema. Con la frusta, sbattete energicamente 6 tuorli d'uovo con lo zucchero rimanente fino ad ottenere un composto spumoso bianco, aggiungete la scorza dei limoni (senza la parte bianca)a pezzi grossi che successivamente toglierete e la farina rimasta setacciata con l'amido di mais.
A filo, aggiungete il latte continuando a mescolare e mettete sul fuoco a fiamma molto bassa.
Mescolate di tanto in tanto finché la crema si sarà addensata. Spegnete e lasciatela intiepidire ed eliminate la scorza di limone.
Riprendete la pasta frolla che avevate riposto al fresco, foderate uno stampo del diametro di 26 cm con la carta forno e ricopritelo con l'impasto.
Sul fondo sistemante a distanze regolari le amarene e ricoprite tutto con la crema. Io avevo lasciato un po'di impasto per qualche decorazione, ma potete procedere secondo la vostra fantasia.
Infornate per 25 minuti in forno preriscaldato a 200 °C.
Eccovi pronta la vostra crostata da gustare fredda, unico difetto?
"Finisce troppo presto"! 
Reazioni:

venerdì 13 luglio 2012

Penne alla carrettiera


ingredienti per 4
360 g di penne rigate
2 peperoni rossi maturi
1 melanzana 
200 g di pomodori san marzano
3 spicchi di aglio rosso
1 scalogno piccolo
peperoncino piccante tritato q.b.
origano fresco q.b.
olio e.v.o.
sale q.b.


Preparazione
Ormai è estate inoltrata e la cosa migliore da fare è approfittare sempre degli ingredienti freschi che questa caldissima stagione ci offre.
E adesso veniamo alla preparazione del piatto:
lavate accuratamente i peperoni e la melanzana e tagliateli a dadini.
Scaldate in una padella un po' di olio e lasciate rosolare l'aglio, toglietelo appena sarà imbiondito quindi aggiungete un trito sottilissimo di scalogno e lasciate rosolare.
Aggiungete i peperoni e lasciateli cuocere per 7-8 minuti, girandoli di tanto in tanto. Appena saranno leggermente appassiti, aggiungete la melanzana e continuate la cottura a fuoco vivo per qualche minuto.
Per ultimo aggiungete i pomodori tagliati a pezzi grossi e coprite lasciando completare la cottura a fuoco medio finché il sugo non sarà ben ristretto.
Per completare, a fuoco spento aggiungete un po' di olio d'oliva e aggiustate di sale, di origano e di abbondante peperoncino.
Il sugo e pronto.
Tuffate in abbondante acqua salata bollente le penne (io preferisco quelle rigate perché il sugo si attacca perfettamente) e lasciate cuocere al dente.
Scolatele e risaltatele in padella con il sugo per pochissimi minuti.
Che dire: buon appetito! 

Reazioni: