L'ingrediente

L'ingrediente
...e ricordatevi sempre che l'ingrediente più importante di tutti è dividere il piatto con qualcuno che amate ....... penso che aggiunga alla ricetta un gusto speciale!

lunedì 13 luglio 2015

Smoothie alla fragola

Con questo caldo che impone una dieta più fresca e leggera, non potevo che approfittare delle fragole tardive direttamente colte dall'orto della mia amica, ed utilizzarle per un gustoso dessert o perché no, per una pausa raffinata in grado di sostituire anche la cena.
Vi presento il mio smoothie goloso!

ingredienti per 4
500 g di fragole freschissime
500 g di yogurt greco
150 g di zucchero di canna
succo di limone q.b.
cioccolato fondente q.b.
cubetti di ghiaccio q.b. 

Preparazione
Questa ricetta vi consentirà di realizzare in pochissime semplici mosse un gustoso dessert in grado di soddisfare il palato di tutti e di sicuro effetto scenografico.
Lavate accuratamente le fragole e tagliatele grossolanamente, aggiungete lo zucchero, qualche goccia di limone e lo yogurt e frullate per 2 minuti a velocità massima. Se preferite un gusto ancora più fresco aggiungete anche qualche cubetto di ghiaccio, in questo caso frullate qualche minuto in più finché tutto il ghiaccio non si sarà sminuzzato.
Versate lo smoothie nei calici e completate con una grattugiata di cioccolato fondente.
Reazioni:

giovedì 9 luglio 2015

Crocchette di patate: un evergreen irresistibile!

Sempre le solite, sempre gustose, nessuno le sceglie, ma poi se arrivano in tavola non ne rimane mai una!
Le crocchette di patate: un evergreen ottimo anche d'estate!
ingredienti per 20 crocchette
600 g di patate
150 di scamorza affumicata
2 uova grandi
noce moscata q.b.
ricotta di mucca 50 g
parmigiano reggiano 100 g
pepe nero q.b.
pangrattato q.b.
farina q.b.
erbe aromatiche (facoltativo)
sale q.b.
olio di semi di girasole q.b.

Preparazione
Per la riuscita di questa ricetta è fondamentale la scelta del tipo di patate: optate sempre per quelle rosse con una pasta più compatta, asciutta e farinosa.
Lavate accuratamente le patate e lessatele, appena pronte pelatele e schiacciatele lasciandole freddare. Tagliate a cubetti la scamorza ed iniziate a preparare le crocchette.
Condite le patate lesse ormai fredde e schiacciate, con la ricotta ed il parmigiano grattugiato, aromatizzate con una grattata di noce moscata e pepe ed impastate bene (se necessario aggiungete un po'di sale).
Prendete una noce dell'impasto ottenuto e aggiungete un pezzetto di scamorza, ricoprendolo completamente. Ottenete una forma omogenea leggermente allungata, ripassate nella farina, nell'uovo sbattuto e nel pangrattato e friggete in olio bollente, fino ad ottenere una crosticina dorata. Ripetete per completare le crocchette.
Caldissime sono ottime, se preferite una crocchetta più sfiziosa potrete aggiungere delle erbette aromatiche tritate finemente, all'impasto di patate e accompagnarle con una salsa fredda al pomodoro.
Buon appetito!!! 

Reazioni:

martedì 24 marzo 2015

Cookies: biscotti croccanti e sempre diversi

E' inutile, se questa primavera tarda ancora ad arrivare, io non posso farci proprio niente!
Resistere alla tentazione di una calda merenda con un gustoso cookies e latte al cioccolato mi è davvero difficile, ed allora su con le calorie...ma quanta soddisfazione!!! 


ingredienti
260 g di farina
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
170 g di burro
220 g di zucchero di canna
80 g di zucchero bianco semolato
estratto di vaniglia (qualche goccia)
1 uovo
2 tuorli
1/2 cucchiaino di sale
40 g di gocce di cioccolato
30 g di confettini al cioccolato
 
Preparazione
Questi biscotti sono veramente deliziosi, ogni volta che li preparavo, non so perché, ma mi sembravano sempre un po' più morbidi di quanto in realtà avrebbero dovuto essere, il sapore era molto simile, ma la croccantezza non era completa. E poi un giorno, ho scoperto il trucchetto grazie ad una mia cara amica americana, ed oggi con piacere potrò svelarvelo.
Questi biscotti adorano lo shock termico, perciò vi consiglio di preparare l'impasto il giorno prima per poi procedere con la preparazione almeno 24 ore dopo.
Prendete due uova e lessatele finché non saranno ben sode, lasciatele raffreddare e prendete i due tuorli.
Prendete il burro ancora freddo e lavoratelo con la farina fino ad ottenere una sabbia sottile, aggiungete le uova sode setacciate, lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, il bicarbonato, il sale, la vaniglia e l'uovo e lavorate bene l'impasto fino ad ottenere una massa omogenea ed appiccicosa.
A questo punto arriva il bello: potrete aggiungere le gocce di cioccolato fondente, al latte o bianco e i confettini di cioccolato (ad esempio gli Smarties). Quindi mescolate bene e ricoprite tutto l'impasto con della pellicola trasparente  e riponete in frigorifero.
Passato un giorno, riprendete l'impasto riposato e ben freddo e preparate i biscotti.
Preparate delle palline del diametro di circa 3 cm e posizionatele ben distanziate su una placca ricoperta da carta forno. Infornate per 10-15 minuti a 180°C in forno preriscaldato.
Appena pronti i biscotti ancora caldi saranno piuttosto morbidi, lasciateli intiepidire prima di toccarli. Perché i vostri biscotti conservino la loro fragranza potrete conservarli benissimo in frigorifero per 10 giorni circa  avendo cura di  conservarli ben chiusi nei sacchetti per alimenti o in grosso contenitore ermetico.
Il buono di questi biscotti è che vi potrete sbizzarrire con la loro dimensione, aumentando o diminuendo la misura dell'impasto da infornare, ottenendo cookies giganti per occasioni speciali oppure piccolissimi (ottimi per guarnire le torte). Inoltre, potrete sostituire le gocce di cioccolata, aggiungendo 2 cucchiai di cacao per un risultato extra dark (ed in questo caso vi consiglio di integrare alla ricetta altri 15 g di burro) oppure semplicemente della granella di frutta secca o semi tostati.
Non mi rimane che dirvi: BUONA MERENDA !


 
 
Reazioni:

mercoledì 11 febbraio 2015

Insalata feta fragole e spinacino

Ho sempre pensato che le insalate fossero un po' tristi e noiose!
Da oggi si cambia decisamente regime: via col gusto e con la fantasia! 
ingredienti
spinacino fresco q.b.
foglie di ravanelli q.b.
chicchi di mais dolce q.b.
pomodorini pachino q.b.
ravanelli q.b.
fragole semi-mature q.b.
formaggio feta q.b.
olio extra vergine di oliva  q.b.
aceto balsamico q.b.
Preparazione
Immagino vi siate chiesti "ma le dosi?" è una ricetta troppo q.b. !
Ed io vi rispondo che questa ricetta è frutto di un'improvvisazione, quindi per le quantità potrete regolarvi sia in base a quanto vorrete far prevalere i sapori dolci rispetto al salato, sia in base a quanto vorrete renderla un secondo piatto o semplicemente un gustoso e fresco contorno.
Lavate accuratamente lo spinacino, i ravanelli, i pomodorini e le fragole e tamponateli con molta delicatezza per eliminare l'eccesso di acqua. Tagliate longitudinalmente i ravanelli separandoli solo dalle foglie più grandi, mescolate sia la parte della radice che le foglie delicatamente con lo spinacino,  aggiungete i pomodorini e le fragole tagliati a metà ed il mais. A parte sbriciolate la feta e aggiungetela al resto dell'insalata. Completate il piatto con un'emulsione di olio extravergine di oliva ed aceto balsamico.
Avrete notato che in questa insalata non ho aggiunto sale poiché la feta già è molto salata, mescolandola infatti, insaporirà completamente il piatto.
Reazioni:

venerdì 7 novembre 2014

Risotto al topinambur con pancetta croccante

L'autunno ... la stagione più romantica, le foglie rosse che cadono, i primi freddi e acquazzoni che costringono a starsene a casa al calduccio come oggi, qui a Roma.
Cosa c'è di meglio allora... se non prepararsi un gustoso risotto?

Pochi ingredienti per un piatto ricco e indimenticabile.


ingredienti per 4
450 g di riso vialone nano
1 cipollina borettana
200 g di topinambur
50 g di pancetta tesa
1 bicchiere di vino bianco
1 dl di brodo di pollo
pepe nero q.b.
sale q.b.
olio extra vergine d'oliva q.b.



Preparazione

Pelate accuratamente il topinambur, lavatelo e tagliatelo a pezzettini. Tagliate sottilmente la cipollina, aggiungete il topinambur e lasciate rosolare a fuoco vivo, per qualche minuto
. Aggiungete il riso e lasciate sfumare con il vino bianco, trascorso qualche minuto aggiungete il brodo, quindi completate la cottura, girando di tanto in tanto. Appena il brodo sarà completamente evaporato completate la cottura (se necessario aggiungete dell'acqua tiepida), quindi aggiustate di sale. Una volta pronto il riso, aggiungete un filo d'olio e una macinata di pepe, mescolate e mantecate. Completate il vostro piatto macinando un 'altro po' di pepe e aggiungendo della pancetta rosolata in precedenza.
 
Buon appetito!


Reazioni:

giovedì 24 luglio 2014

Timballino gratinato

Estate si estate no, stasera prepariamo un facile timballino ottimo in tutte le stagioni.

ingredienti per 4
600 g di macinato di vitella
2 peperoni rossi grandi
200 g di formaggio a pasta filata
1 uovo
cipolla bianca q.b.
pepe q.b.
sale q.b.
pangrattato q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione
Questo potrebbe tranquillamente essere definito come un piatto i recupero, velocissimo da preparare, economico e ancora più buono se consumato il giorno dopo.
Lavate accuratemente i peperoni, asciugateli  e fateli arrostire. Questo sarà la cosa più complicata di tutta la ricetta! Spellateli accuratamente e tagliateli a libro.
Prendete un pezzetto di cipolla bianca, tagliatelo a pezzettini molto piccoli e aggiungeteli al macinato insieme al sale, al pepe e all'uovo, impastate per bene fino ad ottenere un composto ben distribuito.
Prendete una teglia da forno antiaderente, spennellate il fondo con un po' di olio e sistemate il composto di macinato, livellate per bene, ricoprite con il formaggio tagliato a fette, i peperoni e il pangrattato. Aggiustate di sale e di pepe, aggiungete un po' di olio ed infornate a 250°C per 10 minuti. Sarà pronto quando vedrete la crosticina ben dorata. Un consiglio: il piatto è buono anche se consumato subito, prima di servirlo, però, aspettate 15 minuti per permettere ai sughi di stabilizzarsi, buon appetito!
Reazioni:

lunedì 16 giugno 2014

"Paella": un piatto gustoso e sempre diverso

Eppure siamo alle porte dell'estate, ma fuori non la smette di piovere! E con tutta questa acqua e l'aria un po' più fresca mi metto in cucina cercando di preparare un piatto solare, ricco e gustoso, e allora cosa di meglio se non una specialità tutta spagnola?
Vi propongo la  mia paella in versione mari e monti.
ingredienti per 4
600 g di riso vialone nano
0,5 g di zafferano
2 cucchiai di peperoncino tritato
200 g di pisellini
100 g di funghi porcini
200 g di vongole sgusciate
200 g di cozze
150 g di gamberi
100 g di cannolicchi
2 peperoncini verdi piccanti
2 pomodori cuore di bue medi
2 spicchi di aglio fresco
1/2 cipollotto
sale q.b.
1 bicchiere colmo di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
Preparazione
Il segreto per preparare una buona paella sta nel rispettare le cotture dei singoli ingredienti preparandoli separatamente ed unendoli nel momento opportuno.
Preparate i frutti di mare facendoli sfumare con un po' di vino bianco, uno spicchio di aglio, il peperoncino ed un filo di olio d'oliva, ricordatevi di conservare il fondo di cottura dopo averlo filtrato.
A parte fate rosolare i funghi porcini tagliati a dadini con un filo di olio e uno spicchio d'aglio e aggiungete a metà cottura i pisellini, quindi aggiustate di sale e di pepe.
A questo punto arriva il momento di preparare il riso e comporre la paella.
Tagliate il cipollotto il più sottile possibile compresa la parte verde, lasciate rosolare in padella insieme al riso e sfumate con una parte del vino rimasto. Aggiungete 2 mestoli di acqua tiepida e lasciateli assorbire, a metà cottura stemperate lo zafferano nel fondo di cottura filtrato dei frutti di mare ed aggiungete al riso, quindi dopo 2 minuti aggiungete i frutti di mare cotti, i funghi coi pisellini, i pomodori tagliati a dadini ed i peperoncini verdi tagliati a pezzettini piccoli, mantecate per bene e completate la cottura. A due minuti dalla fine, aggiungete i gamberi e lasciate cuocere a fuoco dolce.
Servite la paella ben calda accompagnandola con un calice di prosecco gelato.
Reazioni: